Nanà Inegres

0 note

Musica, parole e arte. Domani i “Quattro Passi” di Andrea Aquilanti si incontrano con le note e i versi di Vittorio Bongiorno

Una serata “ibrida”, domani sera alle 19.00, in bilico tra l’arte contemporanea, le parole e la musica di un autore che non è di certo un classico. Si tratta dell’incontro tra l’opera Quattro Passi di Andrea Aquilanti, in mostra allo Spazioborgogno, a Milano, con lo “spoken – words” dello scrittore e musicista Vittorio Bongiorno, un “tappeto sonoro” live intitolato Io non sono come te.
L’azione mette in scena un loop di fraseggi prodotti con la  ”cigar  box  guitar”,  una chitarra costruita dallo stesso Bongiorno con una scatola di sigari, uno strumento realizzato e utilizzato in origine dai bluesmen del Delta del Mississipi all’inizio del secolo scorso, che qui saranno miscelati con le variazioni ottenute da altri strumenti analogici. Inoltre saranno lette anche alcune parti dell’ultimo, omonimo, racconto di Bongiorno. 
La  stratificazione usata da Aquilanti nella realizzazione delle immagini per l’operaQuattro Passi è il punto di contatto individuato dallo scrittore, attraverso il quale innesterà le proprie suggestioni a chiudere sia il progetto dell’artista, che completerà il  grande disegno, sia a sancire idealmente la fine del cerchio creativo iniziato con la performance di  Beppe Sebaste concludendo così, insieme alla voce dello scrittore palermitano (classe 1973, vive e lavora a Bologna), il percorso di questa mostra.

0 note

Sarà una primavera “Friezzante” a New York? Ecco qualche dato sull'arrivo della fiera londinese nella Grande Mela

Apertura tra un paio di settimane esatte, al Randall’s Island Park di Manhattan per la nuova, e prima, versione di Frieze a New York.
Oltre 170 gallerie, e vi diciamo subito chi saranno gli italiani tra gli stand: da Napoli Alfonso Artiaco, Raffaella Cortese e Massimo De Carlo, Kaufmann Repetto e Giò Marconi da Milano, l’immancabile Continua e Massimo Minini. Un parterre di tutto rispetto che comprende anche una serie di altre gallerie europee degne di nota, dalle parigine Chantal Crousel a Yvon Lambert fino a Gagosian, White Cube, Lisson (nella sola sede di Londra), Gisela Capitain -che detiene l’esclusiva per l’ormai milionario Martin Kippenberger- e la newyorkese Greene Naftali.
Tra gli eventi collaterali più interessanti, il Frieze Project 2012, programma di commissioni “site specific” quest’anno curate dalla direttrice della sezione arte dell’High Line Cecilia Alemani, che ha selezionato John Ahearn, Uri Aran, Latifa Echakhch, Joel Kyack, Rick Moody, Virginia Overton, Tim Rollins e KOS e Ulla von Brandenburg. John Ahearn presenterà una ricostruzione della sua mostra di sculture ‘South Bronx Hall of Fame’, presentata  alla Fashion Moda di Eins nel 1979; Uri Aran ricreerà una stanza esame immaginaria in cui gli attori giocheranno il ruolo di medici e pazienti. Gli incontri tra le parti saranno filmati e proiettati in diretta all’interno della fiera; Latifa Echakhch si misureà con la dimensione ambientale, in un prato sull’isola vi sarà l’installazione di centinaia di erbacce in posizione incongrua, mentre in un altro punto verde dell’isola Virginia Overton inserirà degli elementi specchianti tra la vegetazione, mentre Tim Rollins e I Kid Of Survivor realizzeranno all’aperto un laboratorio per bambini; Joel Kyack ricreerà l’installazione di una fiera di paese mentre lo scrittore Rick Moody si cimenterà nella stesura di un racconto breve mentre Ulla von Brandenburg progetterà un teatro all’aperto nello stile di una tenda circense. Insomma, chissà che la tarda primavera della Grande Mela non sia più frizzante rispetto alla prima settimana dello scorso marzo, dove Armory, Biennale del Whitney, Pulse, Scope e Volta sono apparsi visibilmente “appannati”.

0 note

Daniel Buren sarà il protagonista della quinta edizione Monumenta. A Maggio, al Grand Palais di Parigi

Con l’opera site specific Excentrique(s), Daniel Buren è il protagonista della quinta edizione di Monumenta, a Parigi dal 10 maggio al 21 giugno al Gran Palais.
Ci ha messo lo zampino anche Illy, che ha collaborato come partner del Centre National des Arts Plastiques: Buren avrà come parte integrante della mega installazione anche  lo spazio bar all’interno della navata. E non poteva mancare una Art Collection di quattro tazzine in edizione limitata che riprende, nemmeno a dirlo, le celebri strisce diventate il timbro poetico dell’artista dal 1965. 
Completerà la grande mostra il catalogo Les Ecrits, 1965-2011 edito da Flammarion, una collezione che racchiude gli studi effettuati da Daniel Buren nel corso dei suoi oltre cinquanta anni di attività. 
«Entusiasta della trasparenza e della luminosità della cupola, ma anche consapevole della sfida dettata dal magnifico scenario» ha dichiarato Daniel Buren, che ha pensato per la  navata del Grand Palais un’opera che mira a far riscoprire la struttura in una prospettiva totalmente inedita: il visitatore diventa attivamente partecipe alla creazione del nuovo spazio e quindi dell’opera stessa scoprendo attraverso la lente dell’outil visuel, lo strumento visivo, ovvero le strisce che da sempre contraddistinguono il lavoro dell’artista parigino, le dimensioni nascoste dello spazio, il suo potenziale invisibile, il suo passato e il suo presente, con un risultato che amplifica spazio e colori, coinvolgendo più livelli di percezione. Nato nel 1938, Buren che si dichiara cittadino del luogo dove si trova a lavorare, ha vinto il “Leone d’oro” alla Biennale di Venezia per il miglior Padiglione nel 1986. L’artista ha quasi esclusivamente lavorato, in quasi 50 anni di carriera, con opere site specific che vengono spesso rimosse dal luogo dell’esposizione. Ne rimane testimonianza grazie alle “photo-souvenir” che lui stesso scatta o filma. Una documentazione che non viene mai venduta ma che serve come apparato iconografico di cataloghi e archivi.
E anche in questo caso vale il motto “dietro una grande mostra c’è anche una grande azienda”, che dal 2003 è partner in Italia della Biennale Arti Visive di Venezia e presente, anche con varie sovvenzioni all’arte, a fiere come l’Armory, Artissima, Frieze, Arco e Art Rotterdam.

0 note

Video di presentazione della personale “Origine” di Maximiliano Pellegrini. 
21.04.12 / 19.05.12
Vernissage sabato 21 aprile 2012 presso l’Art Gallery S3 
Via dei banchi nuovi, 46 Roma
Questa mostra rientra nel progetto “Banchi Nuovi” curato da Nanà Inegres in collaborazione con lo Studio Architettura Arte_Design.

0 note

Buon Compleanno Leonardo

Il 15 aprile al Museo della Scienza e della Tecnologia

Buon Compleanno Leonardo

Leonardo da Vinci il 15 aprile 2012 festeggerebbe il suo 560esimo compleanno. Per celebrare l’evento il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano propone ai suoi visitatori una giornata speciale.

Sarà possibile visitare la Galleria che espone i modelli storici delle macchine progettate dal genio toscano insieme al Curatore del Dipartimento Leonardo Arte e Scienza e partecipare a laboratori interattivi.

Laboratorio al Museo della Scienza e della Tecnologia di MilanoNumerose attività sono state pensate per i più piccini. Per lor è disponibile un MiniKit con otto carte, per giocare e scoprire nuove curiosità su Leonardo e i suoi brillanti progetti. Ecco illaboratorio sulla sua arte e il disegno e altri percorsi su scrittura e affresco.

Un’animazione teatrale farà scoprire ai bambini come era la vita quotidiana nel Rinascimento durante la costruzione del Duomo di Milano.

Inoltre, sempre in occasione dei 560 anni dalla nascita del pittore e inventore italiano, il Museo interviene alla conferenza Leonardo da Vinci da Milano ad Amboise organizzata dal Castello di Clos Lucé, sua ultima dimora, in collaborazione con l’Institut Français di Milano presso la cui sede di Corso Magenta 63 si terrà l’incontro giovedì 19 aprile.

Presso la Pinacoteca del Castello Sforzesco di Vigevano, il 21 aprile, Claudio Giorgione, Curatore del Dipartimento Leonardo, Arte e Scienza, terrà la conferenza Leonardo da Vinci e Vigevano: vie d’acqua e la città ideale, appuntamento inaugurale del ciclo Parola di Museo.Opera di Leonardo del Museo della Scienza e della Tecnica

Infine, per chi vuole conoscere i luoghi di Leonardo a Milano è nata LeonardoAround, l’applicazione per iPhone e iPad in italiano e inglese, progettata e realizzata dal Museo in collaborazione con Fondazione IBM Italia. Scaricabile gratuitamente attraverso App Store, presenta mappe, percorsi tematici, punti di interesse, schede di approfondimento e video.

Insomma: buon compleanno Leonardo!

Per maggiori informazioni potete visitare la paginawww.museoscienza.org

0 note

Settimana della Cultura 2012

Porte aperte in musei e monumenti statali

Settimana della Cultura 2012

Dal 14 al 22 aprile 2012 gli appassionati di arte avranno un ricco calendario di appuntamenti da non farsi sfuggire. Torna, infatti, laSettimana della cultura, manifestazione promossa dal MiBAC giunta alla sua quattordicesima edizione.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali per promuovere e valorizzare il Patrimonio culturale italiano apre gratuitamente le porte di musei, ville, monumenti, aree archeologiche, archivi e biblioteche statali, per nove giorni su tutto il territorio nazionale, tra mostre, convegni, aperture straordinarie, laboratori didattici, visite guidate econcerti, per un totale di quasi 3500 eventi.

Tra le location da scoprire, lo straordinario complesso della Crypta Balbi, i depositi di Palazzo Venezia, il riallestimento della Sala dell’Adrianeo e della Sala dei Festoni di Castel Sant’Angelo aRoma o Ostia Antica, svelata in tutti i suoi più reconditi tesori, attraverso un calendario di visite guidate.

Milano ecco l’apertura straordinaria della Collezione delle Distillerie Branca, la mostra dedicata alManzoni alla Biblioteca Braidense e il Teatro Romano nascosto nei sotterranei della Camera di Commercio. Numerosi gli eventi anche a Firenze: tra questi segnaliamo la visita guidata alla Cappella Rucellai e al tempietto di Leon Battista Alberti o ai Mezzanini della Muletta di Palazzo Pitti.

Cervara Abbazia di San Girolamo al MonteSe avete in mente una gita a Portofino, sabato 21 e domenica 22 aprile, la CervaraAbbazia di San Girolamo al Monte aprirà al pubblico con l’iniziativa Arazzinvista, presentazione del restauro degli arazzi della Cervara appena recuperati, con visita agli splendidi giardini a picco sul mare.

Due le iniziative rivolte ai giovani. La prima èLa nostra XIV Settimana della Culturalegata al web la seconda è Benvenuti al museo, progetto scolastico nazionale di alternanza scuola-lavoro presso i musei durante la Settimana della cultura.

Insomma, un calendario per tutte le esigenze e per tutti i gusti. Per scoprire tutti i luoghi visitabili e gli eventi potete visitare il sito: www.beniculturali.it